La Lotteria degli scontrini per gli Esercenti

INTRODUZIONE

La Legge di Bilancio del 2017, come Vi sarà noto, ha introdotto la cosiddetta “Lotteria degli scontrini”, recentemente, con un Provvedimento ad hoc dell’Agenzia delle Entrate d’intesa con l’Agenzia delle Dogane è stato dato l’avvio alla lotteria a decorrere dall’01/02/2021.

Per quanto riguardano i requisiti e le tipologie di acquisti che danno diritto alla partecipazione alla Lotteria, Vi facciamo presente che sono elencati nel nostro precedente post consultabile al seguente link: https://www.associati67.it/post/la-lotteria-degli-scontrini

In questa sede, preme ricordare che è possibile parteciparvi solo con gli acquisti effettuati mediante pagamenti elettronici (bancomat, carte di credito e di debito, prepagata) presso un negozio fisico, dunque non rientrano gli acquisiti online.

ADEMPIMENTI A CARICO ESERCENTE

L’Esercente può stampare ed esporre in negozio e/o al banco il relativo avviso per informare il cliente che presso il suo esercizio è possibile partecipare alla Lotteria.

Siccome la trasmissione dei dati per la partecipazione alla Lotteria è vincolata all’aggiornamento del Registratore Telematico (RT) alla nuova versione 7.0 del tracciato telematico, entro il 31/03/2021 l’Esercente è tenuto ad aggiornare il proprio RT contattando la propria assistenza. Si segnala che a partire dall’01/04 sarà possibile trasmettere telematicamente soltanto i corrispettivi predisposti con il nuovo “tracciato 7.0”, questa disposizione rende obbligatorio l’aggiornamento entro questa data, indipendentemente dalla comunicazione dei dati alla Lotteria.

Una volta che si ha aggiornato il proprio RT al nuovo “tracciato 7.0”, l’Esercente è tenuto a chiedere al cliente il codice della lotteria catturandolo con il lettore ottico di codici a barre o digitandolo con la tastiera del registratore, prima di emettere lo scontrino. Questo perché il cliente, tramite un’apposita procedura, può segnalare all’Agenzia delle Entrate l’Esercente che si rifiuta di indicare il codice lotteria.

Ad oggi non sono previste sanzioni per la mancata acquisizione, però c’è il rischio che i controlli dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza potrebbero concentrarsi sugli Esercenti che si sono opposti.

Durante la generazione dello scontrino è necessario indicare il metodo di pagamento elettronico, in quanto per poter partecipare all’estrazione è indispensabile che questa modalità risulti sullo scontrino.

INFORMAZIONI GENERALI SU IMPORTI AGEVOLABILI E OPERAZIONI DI RESO

Il corrispettivo trasmesso e pagato con strumenti di pagamento elettronici riconosce al cliente un biglietto lotteria per ogni € 1,00 di spesa, fino a un massimo di € 1.000,00 di spesa, e quindi è concesso un massimo di 1.000 biglietti per singolo scontrino. Se l’importo speso è superiore ad € 1,00, la cifra decimale superiore a 49 centesimi genera comunque un altro biglietto.

Nel caso di operazioni di reso ed annullo l’Esercente deve comunicare tali operazioni associandole ai relativi scontrini precedentemente trasmessi con il codice lotteria, in quanto i biglietti annullati non danno diritto a premi.

COMUNICAZIONE VINCITA AD ESERCENTE (E CLIENTE)

Infine, si informa che l’Esercente che ha trasmesso lo scontrino vincente, a sua volta risulta vincitore e gli viene riconosciuto un premio dello stesso importo spettante al cliente. La vincita verrà comunicata tramite la PEC indicata nel Registro della Camera di commercio territorialmente competente o in alternativa tramite raccomandata A/R, inoltre sarà possibile consultare l’esito accedendo alla propria area riservata del Portale Lotteria.


ADDENDUM del 31/03/2021 - Proroga dei termini

In considerazione delle difficoltà per il perdurare della situazione emergenziale provocata dal Covid-19, con il provvedimento numero 83884 del 30/03/2021 l’Agenzia delle Entrate ha prorogato la scadenza per adeguare il Registratore Telematico al tracciato 7.0 spostandola dal 01 aprile al 01 ottobre 2021.

In sostanza, questo significa che fino al 30/09/2021 sarà possibile trasmettere i corrispettivi telematici con il tracciato precedente e, qualora non l’aveste già fatto, ci sarà più tempo per richiedere alla vostra assistenza l’aggiornamento del Registratore Telematico.