La Lotteria degli Scontrini

La Legge di Bilancio relativa all’anno 2017 (art.1, c. 540 L. 232/2016) aveva a suo tempo introdotto la tanto attesa “Lotteria degli scontrini”, la cui data di avvio è stata di volta in volta prorogata e da ultimo spostata dall’art. 141 del D.L. 34/2020, Decreto Rilancio, al 01 gennaio 2021.

CHI PUO’ PARTECIPARE:

  • Tutti i contribuenti persone fisiche;

  • Maggiorenni;

  • Residenti nel territorio dello Stato Italiano.

PER QUALI ACQUISTI:

  • Tutti gli acquisti di beni e servizi effettuati al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione (esclusi gli acquisti online);

  • Di importo pari o superiore ad euro 1,00;

  • Presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi;

Attenzione: si può partecipare anche con le spese sanitarie, ma è necessario rinunciare alla detrazione del 19% da inserire in dichiarazione redditi o a qualsiasi altra agevolazione collegata. Le due possibilità sono alternative e la scelta, sul singolo acquisto, spetta al contribuente, il quale dovrà fornire all’esercente il proprio codice fiscale se vorrà lo sconto Irpef o codice lotteria per concorrere ai premi. Ogni acquisto genera un numero di biglietti “virtuali” che consentono la partecipazione alla lotteria: ogni euro speso dà diritto a 1 biglietto virtuale, fino a un massimo di 1.000 biglietti per un acquisto pari o superiore a 1.000 euro. Vediamo ora quali sono gli adempimenti necessari per poter partecipare.

CONTRIBUENTI:

  • Generare il proprio codice lotteria, sul sito dell’Agenzia delle Dogane al seguente link: https://www.lotteriadegliscontrini.gov.it/portale/, cliccando “Partecipa ora” e comunicando il proprio codice fiscale; Il codice lotteria è un codice “pseudonimo” alfanumerico, composto da 8 caratteri, che viene associato al codice fiscale del consumatore in maniera univoca e casuale, senza alcun obbligo di identificarsi. Ogni consumatore può generare più codici, tutti ugualmente validi per partecipare alla lotteria;

  • Registrarsi sull’area riservata del Portale Lotteria, per poter controllare i propri scontrini, trasmessi all’Agenzia delle entrate, come pure il numero dei biglietti virtuali a essi associati e il numero totale di biglietti della prossima estrazione;

  • Esibire al momento dell’acquisto del bene o del servizio e prima del pagamento del corrispettivo il proprio codice lotteria all’esercente;

ESERCENTI:

  • Adattare il proprio registratore telematico in modo che possa essere inserito il codice lotteria fornito dal contribuente al momento dell’acquisto del bene o del servizio;

  • Trasmettere i dati all’Agenzia delle entrate.

ESTRAZIONI:

La lotteria degli scontrini prevede estrazioni mensili e annuali. Con decorrenza da determinare, ci saranno anche estrazioni settimanali.

Chi effettua il pagamento in contanti partecipa solo alle estrazioni “ordinarie”. Chi utilizza strumenti di pagamento elettronico partecipa sia alle estrazioni ordinarie sia a quelle “zero contanti”. A queste ultime partecipano non solo i consumatori ma anche gli esercenti, cioè i soggetti che trasmettono telematicamente i corrispettivi.

Il calendario delle estrazioni è pubblicato sul sito dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e sul Portale Lotteria.

Ogni contribuente può partecipare, con uno stesso scontrino, a una estrazione settimanale, a una mensile e a una annuale.


PREMI:

La lotteria prevede premi per le estrazioni “ordinarie” e ulteriori premi per quelle “zero contanti”.

Per le estrazioni ordinarie sono previste:

• un premio da 1 milione di euro per il vincitore dell’estrazione annuale;

• 3 premi da 30.000 euro ciascuno per i vincitori delle estrazioni mensili;

• 7 premi da 5.000 euro ciascuno per i vincitori delle estrazioni settimanali (la cui decorrenza verrà determinata);

Per le estrazioni “zero contanti” sono previsti:

  • 2 premi per l’estrazione annuale: • un premio da 5 milioni di euro per il consumatore; • un premio da 1 milione di euro per l’esercente;

  • 20 premi per le estrazioni mensili:

• 10 premi di 100.000 euro ciascuno ai consumatori; • 10 premi di 20.000 euro ciascuno agli esercenti;

  • 30 premi per le estrazioni settimanali (decorrenza da stabilire): • 15 premi di 25.000 euro ciascuno per i consumatori; • 15 premi di 5.000 euro ciascuno per gli esercenti.

La vincita è pagata dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli esclusivamente mediante bonifico bancario o, per i soggetti sforniti di conto bancario, con assegno circolare non trasferibile.

I premi attribuiti non concorrono a formare il reddito del percipiente per l’intero ammontare corrisposto nel periodo d’imposta e non sono assoggettati ad alcun prelievo erariale.


COME VIENE COMUNICATA LA VINCITA:

I vincitori sono informati immediatamente tramite sms o e-mail se i relativi dettagli sono stati forniti dal consumatore nell’area riservata del Portale Lotteria. In ogni caso, chi vince riceve anche una comunicazione formale che può avvenire in due modi:

1. tramite una Pec (Posta elettronica certificata) inviata all’indirizzo che il consumatore ha indicato sul Portale Lotteria;

2. tramite una raccomandata con ricevuta di ritorno che viene recapitata all’ultimo domicilio fiscale conosciuto dall’Agenzia.

I premi devono essere reclamati entro 90 giorni dalla ricezione della comunicazione di vincita. In caso contrario, concorreranno alla formazione di eventuali altri premi da distribuire in occasione del concorso annuale.


...Non ci resta che augurarvi BUONA FORTUNA!