Vi interessa avere la menzione di "Contribuente solidale"?

Chi è il "contribuente solidale"?

E' colui che ha effettuato i versamenti dei tributi erariali (a prescindere dall'importo e dalla tipologia del tributo) senza avvalersi di una delle sospensioni previste da uno dei decreti legati all’emergenza Covid-19: si tratta dei decreti Cura Italia (D.L. n. 18/2020), Liquidità (D.L. n. 23/2020) e Rilancio (D.L. n. 34/2020).

Ebbene?

Con il DM 15 ottobre 2020 il Ministero delle Finanze ha approvato le regole per ottenere la menzione di "contribuente solidale", in forza della quale viene offerta ai contribuenti la possibilità di ottenere visibilità sul sito istituzionale del Ministero in apposita sezione.

In soldoni i contribuenti (ditte o persone fisiche) potranno presentare una istanza per essere iscritti in questo elenco di "virtuosi" e, una volta avvenuta la pubblicazione sul sito ministeriale, farne anche uso nella comunicazione con i clienti o su sito internet o social. In sostanza può essere intesa come una operazione di marketing sociale/fiscale.


Come presentare domanda

L'istanza per conseguire la menzione di "contribuente solidale" è gratuita e può essere presentata, sia dalle persone giuridiche che dalle persone fisiche, esclusivamente in via telematica ad uno degli indirizzi e-mail dedicati:

contribuentisolidali@mef.gov.it

contribuentisolidali@pec.mef.gov.it

Nell'area dedicata del sito istituzionale del MEF è pubblicato il modello di istanza e le istruzioni necessarie.


Effetti della pubblicazione

L'elenco dei "contribuenti solidali" è pubblicato sul sito istituzionale del MEF per un anno a decorrere dal 27 ottobre 2020.

La Direzione della Comunicazione presso il Ministero effettuerà del controlli a campione (lo farà veramente?) per accertare la veridicità ed effettività dei dati presupposti all'iscrizione.

In caso di accertamento dell'insussistenza dei presupposti per conseguire la menzione quale "contribuente solidale" il responsabile del procedimento procederà all'immediata rimozione del nominativo dal sito istituzionale nonché ad offrirne contestuale comunicazione all'interessato.

Il Contribuente Solidale iscritto nel registro potrà utilizzare tale "titolo" nella corrispondenza commerciale, sito internet, eccetera.


Conclusione

Data la straordinarietà della situazione economica attuale in piena fase pandemica sarà altamente probabile che tale iniziativa del ministero non riscuota il successo sperato.

Ci sia permesso di sorridere di fronte a questa uscita ministeriale, che peraltro è in sintonia con precedenti iniziative quali la "lotteria degli scontrini".

Ci aspettano in futuro possibili ulteriori sorprese, quali medaglie, ricchi premi e cotillons?



Iscriviti alla nostra newsletter per restare in contatto con noi e essere aggiornato.