Novità fiscali di dicembre


Accertamento induttivo e

lavoro “nero”

Ordinanza Corte Cassazione

26.11.2019, n. 30792


È legittimo l’accertamento induttivo basato sulla presunzione della presenza di lavoratori “in nero” desunta dalla sottoscrizione di bolle di consegna da parte di soggetti non indicati nel libro matricola e dalla non congruità del personale dichiarato rispetto alle prestazioni rese.

Tax free shopping e

soglia acquisti

Principio di diritto Agenzia Entrate 2.12.2019, n. 25


I turisti extraUE “privati” possono acquistare beni in Italia senza applicazione dell’IVA ovvero con diritto ad ottenere il rimborso dell’IVA, a condizione, tra l’altro, che l’acquisto sia di ammontare superiore a € 154,94 (IVA inclusa).

Nel caso in cui il valore dei singoli beni acquistati è inferiore a tale soglia, è possibile considerare il valore complessivo dei beni acquistati soltanto se i beni sono ceduti dal medesimo rivenditore.

Proroga detrazione IVA auto

Decisione Consiglio UE 5.12.2019, n. 2019/2138


È stata pubblicata sulla G.U. dell’UE 13.12.2019, L 324 la Decisione del Consiglio UE che autorizza l’Italia a limitare fino al 2022 la detrazione dell’IVA al 40% relativamente alle auto aziendali.

Movimentazioni bancarie

sospette

Ordinanza Corte Cassazione

11.12.2019, n, 32427


È legittimo l’accertamento dei presunti compensi “in nero” in capo ad un lavoratore autonomo (nel caso di specie, avvocato) che opera con delega sul c/c del coniuge nel quale sono presenti operazioni sospette e ingiustificate.

Sanzioni fattura elettronica

omessa

Risposta interpello Agenzia

Entrate 16.12.2019, n. 528


L’omessa emissione (invio SdI) della fattura elettronica entro 12 giorni dall’operazione costituisce una violazione formale, soggetta alla sanzione in misura fissa da € 250 a € 2.000 ancorché la relativa imposta sia confluita nella liquidazione IVA di riferimento e, pertanto, non abbia “inciso sulla corretta liquidazione del tributo”.

Proroga adesione servizio consultazione fatture elettroniche

Provvedimento Agenzia Entrate

17.12.2019


È stato pubblicato sul sito Internet dell’Agenzia il Provvedimento che differisce dal 20.12.2019 al 29.2.2020 il termine entro il quale è possibile aderire al servizio di consultazione delle fatture elettroniche al fine di poter continuare a visualizzare / scaricare le fatture elettroniche complete dall’area riservata del sito Internet dell’Agenzia comprese quelle emesse / ricevute dall’1.1.2019.

Iscriviti alla nostra newsletter per restare in contatto con noi e essere aggiornato.